VeriChip, sviluppa un sistema di rilevazione per il virus H1N1  e un microchip di monitoraggio del glucosio in collaborazione con l’Istituto di Ricerca per il Diabete

VeriChip Corporation, con sede a Delray Beach, Florida, prevede di costruire un microchip  RFID di rivelazione glucosio  e un sistema di rilevazione del virus H1N1.

Il lavoro sarà svolto in collaborazione con il partner sviluppo di VeriChip, Receptors;  una società specializzata nella tecnologia dei materiali per laboratori, cliniche, igiene industriale e di uso sanitario.

 

Con l'obiettivo principale di individuare rapidamente e con precisione le persone che arrivano in pronto soccorso ma non sono in grado di parlare, VeriChip Corporation ha sviluppato l’Health System VeriMed Link (Collegamento al Sistema di Salute VeriMed). Questo sistema utilizza il primo microchip RFID passivo impiantabile su un essere umano, corrispondente alle cartelle  personali di salute, per uso medico dall’Amministrazione Statunitense per Cibi and Farmaci.

 

Per i sviluppare ulteriormente il microchip d’identificazione a radiofrequenza per la rilevazione del glucosio, VeriChip Corporation ha iniziato  un processo di collaborazione   strategica con l’Istituto di Ricerca per il Diabete (Diabetes Research Institute).

 

Come è stato già affermato dai funzionari di entrambe le compagnie , VeriChip e l’Istituto di Ricerca Diabete , l’obiettivo principale è quello di condurre uno studio clinico per affrontare la mancanza delle informazioni adeguate, concise, e aggiornate sulla salute di paziente.

Tramite  l'utilizzo di un registro condiviso di informazioni personali sulla salute creato da VeriChip,  Health Link (Collegamento Salute) e il sistema elettronico di cartelle mediche, queste informazioni possono essere disponibili sia per i praticanti che si prendono cura dei pazienti diabetici,  ma anche per i pazienti stessi.

 

Riguardo a questo fatto, Robert Pearlman, presidente e direttore generale della Fondazione Istituto di Ricerca Diabete, tra le altre cose ha affermato "Siamo lieti di collaborare con VeriChip su questa importante iniziativa per sviluppare un microchip RFID di rivelazione del glucosio. Inoltre, crediamo che l'accesso a una cartella personale della salute è di vitale importanza per tutti i pazienti, in particolare per quelli affetti dalle malattie croniche. Il nostro rapporto con VeriChip ci permetterà di mettere in pratica questo accesso alle informazioni dei nostri pazienti, studiare l'utilità di Health Link e il ruolo che svolge all'interno di un sistema più ampio di cartelle cliniche elettroniche."

 

Recentemente i rappresentanti di VeriChip Corporation hanno parlato del microchip RFID di rilevazione glucosio e del sistema di rilevazione del virus H1N1 al simposio di livello mondiale sulle direzioni future della tecnologia d’identificazione, tenuto a Milano, Italia, tra il 3 e il 5 novembre 2009. In questo evento, hanno partecipato oltre 150 relatori tra cui ricercatori, amministratori delegati, direttori generali, rappresentanti dei governi di tutti i continenti e migliaia di partecipanti dal tutto il mondo.

 

Questo Congresso è il più completo e mirato vertice mondiale sull’identificazione automatica, RFID, biometria e smart card, ma anche l'unico forum internazionale che considera l'industria d’identificazione automatica nel suo complesso, piuttosto che concentrarsi su una specifica tecnologia o settore.

 

Nel novembre 2008, VeriChip ha annunciato che la azienda Receptors aveva già completato la prima fase di sviluppo del microchip RFID di rilevazione glucosio, dando una prova del funzionamento e illustrando il concetto di base del sistema di rivelazione glucosio.

Le due aziende prevedono che la seconda fase permetterà di monitorare la concentrazione di glucosio nel sangue e negli elementi del liquido interstiziale .

 

Le attese generali sono che il microchip RFID di rivelazione glucosio migliori potenzialmente la cura e il monitoraggio dei pazienti tra le persone con il diabete.