Milano – 240 famiglie che vivono in case popolari hanno deciso di far installare dei dispositivi di controllo accessi con badge ai cancelli dei proprio condomini per scoraggiare gli abusivi o gli spacciatori che vi si aggiravano. Si sono autotassati per installare i dispositivi di controllo accessi “sentendosi stanchi di soprusi e di dover vivere nella paura”.

All'inizio i condomini del complesso dell'Alter – azienda lombarda che gestisce le case popolari – hanno richiesto anche un preventivo per far installare un impianto di video sorveglianza, però visto il budget limitato hanno ripiegato sui dispositivi di controllo accessi che consentono di accedere col badge a ciascuna delle 14 scale interne.