Neubiberg, Germania - 21 ottobre 2009 – BioP@ss è il nome del più grande progetto di ricerca dell'Unione Europea sulle smart card. Il suo obiettivo è quello di preparare la strada all'introduzione di una carta d'identità elettronica in formato smartcard, valida in tutti i Paesi dell’UE. I vantaggi rappresentati da questo tipo di innovazione sono molteplici. In aggiunta alla sua funzione di una carta d'identità, sarà in grado di fornire un mezzo sicuro di autenticazione per i servizi offerti da parte dei governi e delle autorità pubbliche. I titolari di BioP@ss saranno in grado di identificarsi elettronicamente in maniera sicura sia nelle strutture predisposte sia per accedere a servizi online su Internet.

Ma non solo.  Potenziali servizi comprendono la registrazione del cambiamento di residenza, l’immatricolazione di un veicolo, l’invio della dichiarazione dei redditi (eGovernment), il voto elettronico (eVoting) e gli altri servizi forniti dal settore bancario, assicurativo e del commercio (eBusiness).

Per il momento, l'obiettivo principale del progetto BioP@ss è quello di rendere la tecnologia smartcard ancora più sicura e facile da usare, facendo attenzione che i chip, i sistemi operativi e i software utilizzati siano conformi alle diverse norme nazionali per i documenti d’identità, già approvate dagli Stati membri dell'UE.

I 27 Stati membri dell'UE hanno circa 500 milioni di abitanti, e si stima che le carte d'identità attualmente in circolazione siano 380 milioni. Ricerca e sperimentazione dovrebbero concludersi entro giugno 2011, segnando la conclusione di BioP@ss.

Tra i partecipanti al progetto ci sono i produttori di chip Infineon Technologies AG e NXP Semiconductors Germany GmbH (NXP) e il produttore di smartcard Giesecke & Devrient GmbH (G & D) più altre otto società provenienti dai sei Paesi dell'Unione Europea  che hanno voluto avere un ruolo attivo nella ricerca.

Ulteriori informazioni sul progetto di ricerca BioP@ss  sono disponibili presso www.biopass.eu