Google ha annunciato la sua alleanza con MasterCard e Citigroup per sviluppare l’uso della tecnologia NFC nei suoi nuovi smartphones. Da quando Google ha lanciato al mercato il suo Nexus S capace di supportare questa tecnologia le voci di corridoio sulle sue intenzioni di espandere la tecnologia NFC a tutti i suoi nuovi dispositivi sono iniziate e, adesso, anche confermate. Il proposito di quest’ accordo è sviluppare l’industria dei pagamenti mobile che permette di realizzare i pagamenti semplicemente avvicinando gli smartphones ai lettori NFC.

Google non prenderà parte delle commissioni  sui pagamenti, ma al contrario, rinforzerà il suo business della pubblicità offrendo ai retailers più informazioni sui loro consumatori. Questo li aiuterà a fornire annunci personalizzati e sconti e addirittura proporre offerte speciali a quei clienti che siano rilevati nella vicinanza del loro negozio.

I proprietari di carte di credito o debito Citigroup potranno beneficiare dei pagamenti fatti dal loro cellulare Android grazie al download di un’applicazione per il cellulare. In questa forma i loro dispositivi mobili si convertiranno in “electronic wallets” (portafogli elettronici).

Ma i vantaggi non finiscono qui, i consumatori potranno anche accedere a offerte personalizzate in funzione dei loro interessi e gestire il proprio conto bancario scaricando un'altra applicazione nel loro cellulare NFC.

La tecnologia NFC sarà installata nella maggioranza dei negozi in breve tempo; i proprietari di tessere NFC potranno effettuare pagamenti semplicemente avvicinando la loro carta alla parte frontale del dispositivo di lettura senza la necessità di ricorrere al tradizionale metodo dello swiping.
Uno dei principali timori degli utenti è la mancanza di sicurezza ma, al contrario di quello che ne pensa la maggioranza, i pagamenti attraverso i cellulari sono perfino più sicuri dei pagamenti attraverso carta di credito e gli utenti non sono esposti a nessun altro rischio. Come con le transazioni tradizionali, le compagnie finanziarie saranno coloro che si assumeranno la responsabilità di acquisti non autorizzati nel caso si verifichino. Gli analisti concordano sull’infondata credenza che ha la gente di considerare la tecnologia contactless come una tecnologia che si può copiare e falsificare al volo, ma, come abbiamo menzionato prima, è più difficile copiare l’informazione di pagamento dei consumatori con questa tecnologia.

Il nuovo sistema di Google arriverà sul mercato quest’anno, essendo l’ultima iniziativa lanciata che cerca d’integrare la tecnologia NFC nella nostra vita quotidiana, i cellulari diventeranno sempre più strumenti multifunzionali, dall’invio di emails al pagamento di acquisti.

I nuovi cellulari NFC aprono una porta di accesso ai consumatori a un ampio insieme di esperienze con valore aggiunto in tutti i livelli e settori.

Ci si aspetta una gran crescita del mercato dei pagamenti mobile nei prossimi anni, tale da raggiungere quasi 450 miliardi di Euro nel 2016, d’accordo con un report presentato dalla società di consulenza Edgar, Dunn & Co. con la sponsorship di MasterCard.

Mentre l’attività finanziaria principale legata agli smartphones si concentra sulle transazioni, l’industria delle carte di credito ha speso milioni di euro nell’implementazione di etichette contactless nelle nuove tessere plastiche per accelerare il processo di pagamento.

Se il programma di Google con MasterCard e Citigroup funzionasse, la tecnologia sarà implementata da altri card issuer e networks espandendo ancora di più l’uso della tecnologia NFC e la vendita di smartphones con la capacità di supportarla. Siamo all’inizio di una nuova era dove tutti, fabbricanti e sviluppatori, retailers e consumatori sfrutteranno dei grandi vantaggi offerti dall’NFC.