Entrambi i consulenti riferiscono una ripresa del mercato nel 2011 ed una crescita del 17% di crescita annuale nel periodo dal 2011 al 2013. Secondo Abi Research la fase di crescita vissuta dal settore RFID durante il recente periodo denota una ripresa imminente per l'anno successivo.

I dati sono più che ottimistici per il mercato, che raggiungerà una plusvalenza di circa 6 miliardi di dollari entro il 2013 (mesi fa IDTechEX già ne parlava in uno studio). In termini di partecipazione industriale, il ruolo svolto dalla tecnologia RFID è stato discreto, ma l’anno prossimo sfrutterà il suo pieno potenziale fornendo risultati che non potranno che aumentare da qui al 2013.

Lo studio di ABI Research ha puntualizzato che il recupero si produrrà in tutti i segmenti in cui la tecnologia RFID è presente, tra cui: sicurezza automobilistica, documenti di identità e sistemi di modernizzazione delle applicazioni come le etichette per ID e controllo degli animali, gestione dei file, assistenza bagagli, logistica di magazzino, tracking delle merci e sicurezza, postazioni di pagamento diverse e catene di produzione, per citarne alcuni.

Inoltre, giorno dopo giorno vengono scoperte nuove applicazioni che necessitano di RFID e che facilitano agli imprenditori e ai cittadini i processi di gestione, registrazione, aggiornamento e manutenzione di qualsiasi tipo di oggetto. La tecnologia RFID rende la vita più facile alle persone e per questo motivo il suo uso e consumo è salito alle stelle negli ultimi anni.

Abi fa lo stesso studio del mercato RFID ogni anno, ma questa volta i risultati sono stati migliori del previsto. A questo proposito, il direttore della divisione di ABI Research, Michael Liard spiega che "in risposta all‘indebolimento dell'economia, la maggior parte dei partecipanti nella value chain della tecnologia RFID e RTLS ha segnalato una riduzione dei costi di marketing, risorse umane e livelli di inventario dal 2008 al 2009." Alla fine del 2009 il mercato ha cominciato a mostrare segni di crescita e ora la situazione si è totalmente capovolta.

"Alla fine del 2009 è iniziata una crescita dei fornitori e della comunità di clienti di tecnologia RFID, e questa tendenza è continuata anche nel 2010", ha detto Liard.

ABI Research non è l’unico consulente che sottolinea lo stato attuale e futuro del mercato RFID; anche l'aziendaRNCOS trasmette dati positivi e ottimisti.

Lo studio di RNCOS stima che il mercato RFID crescerà circa il 17% in più del suo tasso medio di crescita annuale nel periodo dal 2011 al 2013, e questa crescita continuerà in futuro. RNCOS concorda con ABI che in tutti i segmenti in cui si applica RFID ci sarà una forte crescita, ma segnalano che tale crescita sarà particolarmente rilevante nel campo delle tecnologie di identificazione automatica e codice a barre.

Come dicevamo prima, il motivo di questa crescita concentrata nell'ultimo periodo è che sono state sviluppate diverse applicazioni in vari settori che necessitano di tecnologia RFID. Uno dei segmenti tradizionali più importanti che ha subito notevoli miglioramenti con la tecnologia RFID è stato l'industria farmaceutica.

Si prevede che nel prossimo futuro saranno tanti i settori tradizionali ed emergenti che adotteranno la tecnologia RFID. Lo studio ha evidenziato gli enormi benefici che provengono da diversi segmenti che implementano RFID e ha studiato i miglioramenti delle prestazioni che potrebbero verificarsi in altri settori che non lo hanno ancora adottato. Dal 2011 al 2013 questi settori, consapevoli dei miglioramenti che apporta la tecnologia RFID, la integreranno nelle loro attività.

RNCOS ha studiato le differenze tra i mercati dei diversi Paesi e continenti, rivelando che in Asia si verifica la crescita maggiore. Entro il 2013 il continente sarà in possesso di quasi un quarto del mercato totale di tecnologia RFID.

In Europa e Nord America la tendenza è che sempre più settori e imprese adottano la tecnologia RFID e, sebbene si preveda una crescita inferiore a quella dell'Asia, le cifre sono molto alte e il futuro è molto promettente. Per esempio, in Germania si prevede che i dati di mercato raddoppieranno nel corso del periodo studiato.

Lo studio ha evidenziato che i progressi hardware sono molto importanti per la crescita del mercato. In questa fase iniziale, che durerà fino al 2013, deve essere aumentato l’hardware con l'uso di RFID abilitato. I campi di applicazione, come abbiamo già sottolineato, sono enormi, e sempre più accessori e prodotti hanno il tag RFID inserito.

La sfida per il futuro più lontano è nel software, che, grazie allo sviluppo dell’hardware, migliorerà e diventerà sempre più complesso e preciso.

L'industria della tecnologia RFID richiede un grande investimento in ricerca e sviluppo, ma questo, tutt'altro che scoraggiare i governi, li ha motivati a finanziare lo sviluppo dell’RFID in tutto il mondo.

Le cifre parlano da sole, grandi e piccole imprese nell'ambito delle loro possibilità hanno avviato processi di sperimentazione in cui la tecnologia RFID ha il ruolo principale. Consapevoli dei miglioramenti, le imprese più innovative che stanno utilizzando questa tecnologia da anni, hanno già approfittato dei suoi grandi benefici.

La tecnologia RFID è il futuro, un mercato in crescita dove c'è spazio per tutti i concorrenti.